Il metodo ABA

l metodo ABA (Applied Behavior Analisys) è basato sulla rigorosa applicazione dei principi teorici della scienza del comportamento alla modificazione dei comportamenti disadattivi e all’incremento di quelli adattivi.
Esso si realizza attraverso sessioni educative intensive (3 – 4 volte a settimana) con il bambino, svolte da educatori specializzati in ABA, e prevede anche il coinvolgimento della famiglia e della scuola.
L’intervento ABA prevede le seguenti fasi:
1. VALUTAZIONE – Assessment dei repertori comportamentali del bambino e del loro grado di funzionalità e adattamento alla realtà scolastica e sociale; – Definizione del programma educativo – riabilitativo.
2. INTERVENTO – Implementazione dell’intervento; – Supervisione + continua; – Follow-up.
Il metodo ABA viene considerato come uno dei modelli più efficaci per promuovere l’apprendimento di abilità in diversi contesti, da quello sociale a quello clinico.
L’obiettivo principale è la modificazione del comportamento attraverso l’analisi della relazione tra il soggetto e l’ambiente. Una metodologia ricca, che offre strumenti pratici che ciascun educatore può inserire nella propria cassetta degli attrezzi. Basata sull’evidenza scientifica e volta, appunto, all’apprendimento di abilità.
La rilevanza e attualità del metodo ABA è evidente, basti considerare come in Italia i soli disturbi dello spettro autistico colpiscono 600mila persone.
Attraverso tale metodo si riescono così a strutturare progetti personalizzati, rigorosi e funzionali a seconda dei soggetti e delle difficoltà cui ci si trova di fronte

Leave a Reply